Matera cosa mangiare

47

Da cosa è caratterizzata la cucina tipica materana? Una guida ai sapori e ai colori della tradizione gastronomica di Matera: sarà anche la Città di Pietra, ma le ricette dolci e salate e le specialità tipiche lucane sono vere e proprie delizie!

Cosa mangiare a Matera

Non basta un solo week-end a Matera per scoprire tutte le specialità della cucina lucana. Si tratta di una tradizione gastronomica fatta di ingredienti semplici, figli della tradizione contadina e di una cucina essenziale. Protagonisti assoluti sono pane e olio, ma anche ingredienti ricchi di sapori, vere e proprie testimonianze delle varie popolazioni che, in tempi diversi, hanno attraversato il territorio della Basilicata, soprattutto nella Città di Pietra. Ed è proprio a Matera che ci si deve recare per conoscere la cultura lucana attraverso le specialità tipiche della tavola: ecco i piatti tipici da gustare, con una indicazione su dove assaggiarli.

Pane di Matera e altre delizie

Un ruolo fondamentale lo gioca la tradizione dei forni con il pane materano, cugino del ben più famoso pane di Altamura e, oltre ad essere altrettanto fragrante e gustoso, nonché duraturo nel tempo. E’ la base perfetta per preparare le tipiche bruschette.  Si può assaggiare presso il panificio Paoluccio e Casa del Pane, assieme alla sfiziosa pizza rustica e alle focacce. Tagliato a fette, è perfetto da abbinare ai salumi e formaggi tipici locali, come le mozzarelle, il caciocavallo podolico, i caprini, il cacioricotta e il pecorino salato che si possono assaggiare nelle tipiche botteghe alimentari in Piazza Vittorio Veneto. Questa è una imperdibile occasione per acquistare altri prodotti tipici lucani, come i famosi peperoni cruschi di Senise, dolci e croccanti al punto giusto e  molto usati per condire i piatti a base di pasta fresca, ad esempio i cavatelli.

Pasta fresca e carne

Del resto Matera, essendo locata tra Puglia e Basilicata, non poteva esimersi dall’eleggere la pasta fresca piatto tipico: ancora preparata con la ricetta antica che prevede farina di grano duro, acqua e sale e poi tagliata a pezzetti per prendere la forma delle orecchiette pugliesi o, appunto, dei cavatelli. Ma la pasta tipica lucana sono le frizzule, la cui forma viene ottenuta con un ferretto. Le frizzule con mollica di pane e peperoni dolci sono il vero primo piatto che si può assaggiare in uan vera trattoria lucana. Ristorantini e trattorie a Matera servono piatti abbondanti accompagnati da un buon vino della casa, il rosso Aglianico, a un prezzo veramente conveniente e con l’aggiunta della simpatia tipica dei materani. Anche i legumi occupano uno spazio di tutto rispetto nella cucina lucana, così come la verdura, in particolare i pomodori grandi di Massa. In Basilicata non sono tutti vegetariani, ma la carne merita una descrizione a parte: qui si usa non buttare via nulla e capiterà di trovare nel menù frattaglie e interiora preparate come spiedini, ma anche una bella grigliata di suino, le salsicce e la soppressata.

Ricette dolci materane

Dopo aver descritto le ricette salate, ecco le ricette dolci. Non c’è un dessert tipico materano, anche se come prodotto da forno è molto diffuso un dolce chiamato strazzate. Si tratta di dolcetti secchi a base di mandorle, noce moscata e cannella. C’è invece un posto che è meta di ogni visita guidata, ovvero la gelateria Vizi degli Angeli in via Ridola. Non solo il gelato viene prodotto artigianalmente e rigorosamente con le materie prime del territorio, bensì la cialda, ovvero il cono del gelato, viene prodotta al momento e servita calda. Inoltre, durante l’estate, per combattere il caldo torrido vengono servite delle granite dai gusti abbinati particolari a base di frutta di stagione.

Booking.com